Media etnici- I giornali degli stranieri in Italia

I media etnici rappresentano una delle fonti principali di informazione per gli immigrati in Italia: si contano più di 150 testate, di cui 65 a mezzo stampa, 59 radiofoniche, 24 format televisivi e siti web tematici dedicati agli stranieri in Italia. Questi i dati elaborati dal Cospe, Cooperazione per i Paesi emergenti, che segnala i casi di Stranieri in Italia, network etnico fondato nel 2000 da Francesco Costa e ISI Media, con 22 testate in lingua diffuse in tutta Europa, “Speciale Mondinsieme. Per partecipaRe la città” in allegato a La Gazzetta di Reggio Emilia e Metropoli, edito con la Repubblica.

Le principali fonti di informazione online sono rappresentate dal network Ethnoland, rivista bimestrale di informazione e di servizio a cura di Otto Bitjoka e da Edgar Meyer, Stringer.it e il network stranieriinitalia.it, presente sul web con il portale e la rete di siti in lingua.

I Media etnici

La periodicità media è mensile, con 20 pagine e 10mila copie di tiratura: nel complesso un mercato nazionale che vale 8 milioni di euro. Ma cosa rappresentano i media etnici? Sono un vasto aggregato informativo, giornali spesso scritti in lingua d’origine – anche perché molti immigrati, soprattutto di recente ingresso in Italia, non leggono in italiano – a tiratura locale o nazionale, che raccontano l’immigrazione rivolgendosi al target di lettori dei “nuovi italiani”, che rappresentano attualmente circa 7 cittadini su 100. Sempre più sono anche i casi di testate online.

Un esempio radicato è il portale www.stranieriinitalia.it. Nato nel 2001, oggi conta oltre 400mila visitatori al mese. L’omonima società ha creato redazioni e 16 testate in lingua straniera, con una tiratura mensile di 320mila copie; soprattutto free press, ma ci sono anche giornali venduti in edicola. Alcuni esempi di prodotti editoriali: “Gazeta Romaneasca”, realizzato in rumeno con tiratura media di 10.000 copie settimanali; “Nasz Swiat” e “Bota Shqiptare”, quindicinali in lingua polacca e albanese, nelle edicole rispettivamente con 8.000 e 14.000 copie al mese. Secondo Gianluca Luciano, amministratore del gruppo Stranieri in Italia, “purtroppo in questo periodo ci sono diverse realtà editoriali che chiudono in negativo, noi siamo tra i pochi che possono dire di aver aperto nuove testate, nel nostro caso bengalese, e continuiamo la sfida dell’informazione multiculturale”.

Uno dei progetti a tiratura nazionale più interessanti era il settimanale cartaceo Metropoli, redatto in italiano, edito con la Repubblica e venduto in edicola, perché incarnava una delle prime realizzazioni efficaci di informazione multiculturale. Dopo la nascita della testata nel 2006, e periodi di punta in cui la tiratura raggiungeva le 300mila copie a uscita, dopo la scorsa estate il gruppo editoriale ha deciso di terminare l’esperienza, direzionando parte delle notizie a carattere multiculturale del Metropoli sulle edizioni cittadine del quotidiano nazionale.
Significativo è il caso del bimestrale “Altri-Others”. Sono interessanti anche i casi di fusione di contenuti stranieri e format italiani. Uno dei primi esempi è del 2002, si tratta dello “Speciale Mondinsieme. Per partecipaRe la città”, abbinato a “La Gazzetta di Reggio Emilia”; ma ci sono anche le bresciane Rtb International con il suo Tg Multiculturale e Radio onda d’urto, che nel palinsesto conta 6 trasmissioni bilingue con tematiche destinate a rom, arabi, cingalesi, senegalesi, africani e sudamericani.

La tematica ha attratto però anche gli interessi di grandi gruppi come Sky, che all’informazione interculturale dedica un canale apposito. In altri termini, gli immigrati in Italia sono sempre più protagonisti delle notizie che si leggono sui giornali. Ma c’è di più. Gli immigrati sono anche quelli che sempre più creano, spesso tra molte difficoltà, nuove realtà di informazione. Infatti, ci sono sempre più giornali a diffusione locale, autofinanziati, realizzati da volontari, sponsorizzati da piccoli inserzionisti rappresentati da commercianti stranieri oppure sovvenzionati da istituzioni pubbliche. Il fenomeno dell’informazione migrante è però prima di tutto economico, confortato dagli introiti pubblicitari, perché in questo modo le aziende riescono ad accogliere i “nuovi consumatori”, perché accanto alle news, dall’Italia e dal Paese d’origine, il consumatore-lettore trova prodotti sempre più ideati su misura. In questo senso, tra media etnici e tradizionali non c’è molta differenza.

(da un articolo di Alen Custovic su Reset)

Annunci di lavoro

Sul portale www.stranieriinitalia.it è possibile trovare annunci di lavoro e decine di altre informazioni su tutta la problematica dell’immigrazione. Lo segnaliamo a chi ne avesse bisogno.



Categorie:W07- Focus sulle nuove migrazioni

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

LINGUE, STORIA E CIVILTA' / LANGUAGES, HISTORY AND CIVILIZATION

Sito di Lingue e Letterature comparate / Site of Comparative Languages ​​and Cultures

ANTONIO DE LISA- PITTURA, TECNICHE MISTE E DISEGNI / PAINTINGS, MIXED MEDIA AND DRAWINGS

Pittura - Scultura - Grafica - Mixed Media / Painting - Sculpture - Graphic - Mixed Media

ORIENTALIA

Studi orientali - Études Orientales - Oriental Studies

STORIOGRAFIA - HISTORIOGRAPHY - HISTORIOGRAPHIE

POLITICA/POLITICS - SOCIETA'/SOCIETY- ECONOMIA/ECONOMY - CULTURA/CULTURE

LOST ORPHEUS ENSEMBLE

Storia, Musiche, Concerti - History, Music, Concerts

Il Nautilus

Viaggio nella blogosfera della V As del Galilei di Potenza

Sonus- Materiali per la musica moderna e contemporanea

Aggiornamenti della Rivista "Sonus"- Updating Sonus Journal

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

ANTONIO DE LISA - SITO PILOTA / PILOT SITE / SITE PILOTE

Teatro Arte Musica Poesia - Theatre Art Music Poetry - Théâtre Arts Musique Poésie

In Poesia - Filosofia delle poetiche e dei linguaggi

Blog Journal and Archive diretto da Antonio De Lisa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: