Rassegna di templi greci per lo studio

Una panoramica dei più  famosi templi greci  trovati nel Mediterraneo.

10.  Tempio di Zeus Olimpio

Tempio di Zeus Olimpioflickr / CaribbAnche se rimangono solo alcune colonne del Tempio di Olimpia Zeus ad  Atene  , non ci vuole molta immaginazione per rendersi conto che questo era un tempio gigantesco. La costruzione iniziò nel VI secolo a.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedevano la costruzione del più grande tempio del mondo antico, ma non fu completata fino al regno dell’imperatore romano Adriano nel II secolo d.C. circa 638 anni dopo il progetto era iniziato.

9.  Tempio di Poseidone a Sounion

Tempio di Poseidone a Sounion

Situato all’estremità meridionale della penisola dell’Attica in Grecia, il Tempio di Poseidone a Sounion è circondato su tre lati dal mare. Fu costruito in ca. 440 a.C., sopra le rovine di un tempio risalente al periodo arcaico. Oggi sono rimaste solo alcune colonne del Tempio di Poseidone, ma intatto avrebbe assomigliato molto al Tempio di Efesto sotto l’Acropoli, che potrebbe essere stato progettato dallo stesso architetto.

8.  Tempio di Zeus a Cirene

Tempio di Zeus a Cireneflickr / David HoltCirene era la più importante delle cinque colonie greche nell’attuale Libia. In alto dal resto della città, si trova il Tempio di Zeus, risalente al V secolo a.C. Fu distrutto durante una ribellione ebraica nel 115 d.C. e fu restaurato 5 anni dopo dai romani per ordine dell’imperatore Adriano. Nel 365 d.C. un terremoto ridusse di nuovo il tempio in macerie e non fu ricostruito fino ai tempi moderni dagli archeologi britannici e italiani. Questo tempio è più grande del Partenone, un riflesso della ricchezza e dell’importanza di Cirene nell’antico mondo greco.

7.  Eretteo

Erechtheum

L’Eretteo è un antico tempio greco di stile ionico sul lato nord dell’Acropoli di Atene. Il tempio visto oggi fu costruito tra il 421 e il 407 a.C. Il nome, di origine popolare, deriva da un santuario dedicato all’eroe greco Erichonio. Il tempio è probabilmente il più famoso per il suo portico distintivo supportato da sei figure femminili conosciute come le cariatidi.

6.  Tempio di Apollo Epicuro

Tempio di Apollo Epicuroflickr / Carole RaddatoSituato su una remota montagna nel  Peloponneso , il Tempio di Apollo Epicuro a Bassae è un tempio greco ben conservato e insolito. Fu costruito da qualche parte tra il 450 e il 400 a.C. Il tempio è allineato nord-sud, in contrasto con la maggior parte dei templi greci che sono allineati est-ovest. Il tempio è insolito in quanto contiene esempi di tutti e tre gli ordini classici usati nell’antica architettura greca. Le colonne doriche formano il peristilio mentre le colonne ioniche supportano il portico e le colonne corinzie presentano all’interno. Il tempio di Apollo Epicuro è attualmente coperto in una tenda per proteggere le rovine dagli elementi.

5.  Tempio dorico di Segesta

Tempio dorico di Segesta

Situata nella parte nord-occidentale della  Sicilia , Segesta era una delle principali città del popolo elisiano, una delle tre popolazioni indigene della Sicilia. La popolazione di Segesta era mista elisiana e greca, sebbene gli elismi presto si ellenizzarono e assunsero caratteristiche esterne della vita greca. Il tempio dorico che si trova appena fuori dall’antico sito è ben conservato. Fu costruito alla fine del V secolo a.C. e ha colonne doriche 6 × 14. Diverse cose suggeriscono che il tempio non fu mai realmente finito. Le colonne doriche non sono state scanalate come sarebbero state normalmente e anche il tempio sembra mancare di un tetto sulla camera principale.

4.  Paestum

Paestum

Paestum è un’antica città greco-romana nell’Italia meridionale, non lontano dalla spiaggia. Il lato vanta tre templi greci ben conservati. Il tempio più antico di Paestum è il Tempio di Hera, costruito intorno al 550 a.C.da coloni greci. Il vicino tempio fu costruito circa un secolo dopo e fu dedicato anche a Hera, la dea del matrimonio e del parto. Più lontano si trova il Tempio di Atena, costruito intorno al 500 a.C.

3.  Tempio di Efesto

Tempio di Efesto

Situato a circa 500 metri a nord-ovest della famosa Acropoli, Il Tempio di Efesto è il tempio greco meglio conservato al mondo, sebbene sia molto meno conosciuto del suo illustre vicino. Il tempio fu costruito nel V secolo a.C. in un quartiere che conteneva molte fonderie e negozi di metallo. Era quindi dedicato a Efesto, il dio della lavorazione dei metalli. Il tempio di Efesto fu progettato da Ictino, uno degli architetti che lavorò anche sul Partenone.

2.  Valle dei Templi

Valle dei Templi

Situata su una cresta fuori dalla città di Agrigento, in Sicilia si trovano i resti di sette templi greci chiamati la Valle dei Templi. Il Tempio della Concordia, costruito nel V secolo a.C., è il meglio conservato della Valle ed è uno dei più grandi e meglio conservati templi in stile dorico ancora in piedi. Le colonne doriche sono alte 7 metri (22 piedi) compresi i capitelli e hanno un diametro di 1,3 metri (4,5 piedi) alla base. Altri templi includono il Tempio di Giunone, usato per la celebrazione dei matrimoni, e il Tempio di Eracle, il tempio più antico del sito che oggi è costituito da sole otto colonne.

1.  Partenone

N. 1 di famosi templi grecidreamstime / © Jim Roberts

Il Partenone in cima all’Acropoli è una delle attrazioni turistiche più popolari  in Grecia  e una visita ad Atene non è completa senza visitare questo tempio. La costruzione del Partenone iniziò nel 447 a.C., sostituendo un vecchio tempio distrutto dai persiani, e completato nel 432 a.C. Lo scopo del Partenone era quello di ospitare una gigantesca statua di Athena Parthenos in avorio, argento e oro. Qualche tempo nel V secolo la statua fu saccheggiata da uno degli imperatori romani e portata a Costantinopoli, dove fu successivamente distrutta. Durante la sua lunga vita il Partenone è stato anche una fortezza, una chiesa, una moschea e una polveriera.

Pubblicazione basata sull’originale ottenuto dal sito Web: touropia.com/



Categorie:P02- Archeologia e Storia dell'arte greca - Archeology and History of Greek Art

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

LINGUE, STORIA E CIVILTA' / LANGUAGES, HISTORY AND CIVILIZATION / ЯЗЫКИ, ИСТОРИЯ И ЦИВИЛИЗАЦИЯ

Sito di Lingue e Letterature comparate / Site of Comparative Languages ​​and Cultures

MASCHERE E TEATRO - MASKS AND THEATRE

Studi e Ricerche - Études et recherches - Studies and Research

- ANTONIO DE LISA (ADEL) - PITTURA, GRAFICA, SCULTURA / PAINTING, GRAPHICS, SCULPTURE

Studio Polimaterico Blu- Arte / Polymaterial Study of Art

ORIENTALIA - ARTE STORIA ARCHEOLOGIA / ART HISTORY ARCHEOLOGY

Studi orientali - Études Orientales - Oriental Studies

STORIA VISUALE - VISUAL HISTORY

CULTURE VISIVE, SIMBOLICHE E MATERIALI - VISUAL, SYMBOLIC AND MATERIAL CULTURES

LOST ORPHEUS TEATRO

LOST ORPHEUS THEATRE

LOST ORPHEUS ENSEMBLE

Da Sonus a Lost Orpheus: Storia, Musiche, Concerti - History, Music, Concerts

Il Nautilus

Viaggio nella blogosfera della V As del Galilei di Potenza

SONUS - ONLINE JOURNAL

Aggiornamenti della Rivista "Sonus"- Updating Sonus Journal

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

ANTONIO DE LISA - WORK IN PROGRESS

Teatro Arte Musica Poesia - Theatre Art Music Poetry - Théâtre Arts Musique Poésie

IN POESIA - FENOMENOLOGIA DELLA LETTERATURA

IN POETRY - PHENOMENOLOGY OF LITERATURE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: