Letteratura italiana

Letteratura italiana CFU 6

Anno Accademico:2021/2022
Docente:Cerbo Anna
Settore Disciplinare:L-FIL-LET/10 – Letteratura italiana

DOCENTE: Prof.ssa Anna Cerbo

INSEGNAMENTO/ATTIVITÀ: Letteratura italiana

SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE: L-FIL-LET/10

CFU: 8

CORSO/I DI STUDIO Triennale: Lingue e Culture comparate (CP) e Lingue e culture orientali e africane (AF). Primo semestre

PARTIZIONAMENTO: NO

TEACHING/ACTIVITY: Italian Literature

PREREQUISITI

Indispensabile una buona conoscenza della letteratura italiana nel suo complesso e nel suo sviluppo storico dalle origini al primo Ottocento, delle opere fondamentali e della lingua italiana.
Utile una conoscenza di base della cultura letteraria classica.

PROPEDEUTICITÀ

Eventuali propedeuticità sono indicate nel Regolamento dei Corsi di Studi (CDS)


OBIETTIVI E RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI

Obiettivo principale del Corso di Letteratura italiana è perfezionare la capacità di lettura e di interpretazione del testo letterario, nel contesto della civiltà letteraria italiana. Altri obiettivi: far riflettere sulla nascita e sullo sviluppo della prosa e della poesia italiana, in rapporto alle altre letterature europee, sui generi letterari, sul passaggio dalla tradizione alla modernità (e insieme sul loro legame); sensibilizzare alla lettura e all’esegesi delle opere e alle riflessioni teoriche degli Autori.


CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE APPLICATE

In sede di valutazione si richiedono conoscenze di cultura letteraria ma anche capacità da parte degli studenti di applicare le loro conoscenze. Gli studenti dovranno, pertanto, dimostrare di aver acquisito competenze e strumenti metodologici per: leggere criticamente un testo letterario, comprenderlo, interpretarlo e commentarlo; contestualizzare e rielaborare in chiave personalizzata le tematiche e le problematiche trattate; dialogare con i saggi critici studiati. In generale lo studente deve dimostrare di aver maturato un buon approccio con la letteratura e il testo letterario, e di aver sviluppato una certa sensibilità verso lo stile e la lingua letteraria.


ULTERIORI RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI

Autonomia di giudizio:

Al termine del Corso ci si attende che gli studenti siano capaci di una certa autonomia di giudizio nel ricostruire il pensiero e la poetica degli Autori studiati e nell’analizzare le loro opere, nel confrontarsi con determinate problematiche, come per esempio il rapporto tra Letteratura, storia, società, natura, scienza ed etica.

Abilità comunicative:

Al termine del Corso ci si attende che gli studenti sappiano comunicare in modo corretto, con chiarezza ed efficacia le loro conoscenze di questioni letterarie; soprattutto che abbiano migliorato le abilità comunicative di partenza, arricchendo e migliorando il lessico teorico e critico.

Capacità di apprendimento:

Al termine del Corso ci si attende che gli studenti siano maturati dal punto di vista delle capacità di apprendimento necessarie per intraprendere gli studi successivi con autonomia e, soprattutto, con autocritica.


METODOLOGIA DI INSEGNAMENTO

In coerenza con gli obiettivi formativi dell’insegnamento, prima indicati, l’organizzazione delle attività didattiche sarà così distribuita: Lezioni frontali basate sulla lettura dei testi con coinvolgimento degli studenti nella discussione e nell’analisi: 44 ore; esercitazioni: 4 ore; relazioni, elaborati o ricerche individuali svolte dagli studenti nelle ore di studio a casa.


PROGRAMMA

Titolo del Corso: Forme di poesia e di prosa della Letteratura italiana. Dal Trecento al primo Ottocento


Gli argomenti trattati durante il Corso:

1. Introduzione al Corso, contesto storico e metodologie
2. La poesia dello Stilnovo. Cavalcanti
3. Il prosimetro dantesco: la Vita nuova e il Convivio
4. Il Canzoniere di Petrarca
5. Il Petrarchismo in Italia e in Europa
6. Il Decameron: dal racconto breve alla novella. La prosa di Boccaccio
7. La poesia filosofica di T. Campanella e G. Bruno
8. La poesia e la prosa in Italia fra Sette e Ottocento
9. Foscolo poeta e prosatore
10. Leopardi poeta e prosatore
11. La Biblioteca di Leopardi.


CONTENTS

Course Title: Forms of poetry and prose in Italian Literature. From the 14th to the early 19th century

1. Introduction to the course, historical context and methodologies
2. Poetry of the Stilnovo. Cavalcanti
3. Dante’s prosimetre: Vita nuova and Convivio
4. Canzoniere by Petrarca
5. Petrarchism in Italy and Europe
6. Decameron: from the short story to the novella. The prose of Boccaccio
7. The philosophical poetry of T. Campanella and G. Bruno
8. Poetry and prose in Italy between the 18th and the 19th century
9. Foscolo, poet and prose writer
10. Leopardi, poet and prose writer
11. Leopardi’s Library.


TESTI DI RIFERIMENTO/BIBLIOGRAFIA


Testi:
DANTE (dalla Vita nova e dalla Divina Commedia);

PETRARCA (dal Canzoniere);

BOCCACCIO (dal Decameron);

BRUNO (Sonetti dagli Eroici furori);

CAMPANELLA (dalla Scelta d’alcune poesie filosofiche);

FOSCOLO poeta (Dei sepolcri e i Sonetti) e

FOSCOLO prosatore (dalle Ultime lettere di Iacopo Ortis);

LEOPARDI poeta (dai Canti) e

LEOPARDI prosatore (dalle Operette morali).

Bibliografia: A. Cerbo, Metamorfosi del mito classico da Boccaccio a Marino. Nuova edizione riveduta e ampliata, Pisa, ETS 2012, pp. 270.Metamorfosi del mito classico da Boccaccio a Marino.
Nuova edizione riveduta e ampliata

A. Cerbo, Giacomo Leopardi e l’Europa letteraria contemporanea, in «Critica letteraria», anno XLV, fasc. 4, n.177 (2017), pp. 769-785.

C. Vecce, Letteratura italiana, Piccola storia Liguori, Napoli 2009.


Ulteriori indicazioni bibliografiche di riferimento e per approfondimenti saranno date all’inizio del Corso.


MODALITÀ DI ACCERTAMENTO DEL PROFITTO

Il raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi e indicati negli obiettivi formativi viene accertato con prova orale.
Per gli studenti frequentanti è prevista una prova scritta di verifica intercorso (a risposta aperta).
Lingua in cui si svolge l’esame: lingua italiana.
Criteri di valutazione: coerenza del discorso, capacità di esposizione dei contenuti e di analisi di un testo letterario, chiarezza d’informazione, uso corretto della terminologia.


Categorie:Y03.02.02- II Anno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

NUOVA STORIA VISUALE - NEW VISUAL HISTORY

CULTURE VISIVE, SIMBOLICHE E MATERIALI - VISUAL, SYMBOLIC AND MATERIAL CULTURES

LINGUE STORIA CIVILTA' / LANGUAGES HISTORY CIVILIZATION

LINGUISTICA STORICA E COMPARATA / HISTORICAL AND COMPARATIVE LINGUISTICS

TEATRO (E NON SOLO) - THEATRE (AND NOT ONLY)

Testi, soggetti e ricerche di Antonio De Lisa - Texts, Subjects and Researches by Antonio De Lisa

TIAMAT

ARTE ARCHEOLOGIA ANTROPOLOGIA // ART ARCHAEOLOGY ANTHROPOLOGY

ORIENTALIA

ARTE E ARCHEOLOGIA / ART AND ARCHEOLOGY

ESTETICA ORGANICA- PER UNA TEORIA DELLE ARTI

ORGANIC AESTHETICS - FOR A THEORY OF THE ARTS

LOST ORPHEUS ENSEMBLE

Da Sonus a Lost Orpheus: Storia, Musiche, Concerti - History, Music, Concerts

Il Nautilus

Viaggio nella blogosfera della V As del Galilei di Potenza

SONUS LIVE

Sonus Online Music Journal

WordPress.com News

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

ANTONIO DE LISA OFFICIAL SITE

Arte Teatro Musica Poesia - Art Theatre Music Poetry - Art Théâtre Musique Poésie

IN POESIA - IN POETRY - EN POESIE

IN POETRY - PHENOMENOLOGY OF LITERATURE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: