Archeologia e storia dell’arte greca

Archeologia e storia dell’arte greca

Anno Accademico:2020/2021
Docente:D’Acunto Matteo
Settore Disciplinare:L-ANT/07 – Archeologia classica

DOCENTE: Prof. Matteo D’ACUNTO
INSEGNAMENTO: Archeologia e Storia dell’Arte Greca – Triennio
SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE: L-Ant/07

CFU: 6, 12
CORSO DI STUDIO: AO
PARTIZIONAMENTO: nessun partizionamento

TEACHING: Greek Archaeology and History of Art

PREREQUISITI: nessuno

PROPEDEUTICITÀ: nessuna

OBIETTIVI E RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI
Il corso intende fornire allo studente la preparazione teorica, metodologica e critica, nonché le conoscenze specifiche fondamentali relative all’architettura, alla scultura, alla ceramica e in generale alla cultura materiale del mondo greco, nel periodo compreso tra il Protogeometrico (X secolo a.C.) e l’Atene periclea (450-430 a.C.) per il programma da 6 CFU, e tra il Protogeometrico (X secolo a.C.) e la fine dell’Ellenismo (31 a.C.) per il programma da 12 CFU. Per la piena comprensione degli aspetti legati all’architettura monumentale e alla produzione materiale gli studenti saranno costantemente stimolati ad approfondire le problematiche storiche. La verifica dell’acquisizione delle conoscenze sarà effettuata in due fasi: nella prima, costantemente durante le lezioni frontali, con un confronto continuo, teso a sviluppare le capacità critiche e conoscitive dello studente, anche attraverso un approccio in prima persona alla descrizione e all’ermeneutica del monumento o dell’opera; nella seconda fase, attraverso la verifica istituzionale dell’esame orale.

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE APPLICATE
Gli studenti devono essere in grado di applicare le conoscenze e metodologie acquisite nell’ambito dell’archeologia greca di epoca arcaica, classica (6 CFU) ed ellenistica (12 CFU). Essi devono essere, inoltre, in grado di argomentare in maniera documentata e critica e di discutere problematiche relative a tematiche scientifiche nuove dell’archeologia e storia dell’arte greca, inserite in contesti più ampi di ricerca e in ambiti interdisciplinari, sia relativi al mondo classico che al Vicino Oriente.

ULTERIORI RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI

Autonomia di giudizio:
Gli studenti devono acquisire la capacità di gestire le competenze apprese con spirito critico e indipendenza di giudizio e avanzare ipotesi ermeneutiche, anche sulla base di una situazione documentaria limitata o comunque incompleta.
Abilità comunicative:
Gli studenti devono saper comunicare in modo chiaro e secondo una costruzione logica delle argomentazioni il risultato delle conoscenze acquisite e adoperare con efficacia espositiva gli strumenti metodologici e lo spirito critico.
Capacità di apprendimento:
Gli studenti devono aver sviluppato le conoscenze necessarie e una metodologia di base, tali da consentire loro di affrontare studi successivi con un buon grado di autonomia.

METODOLOGIA DI INSEGNAMENTO
Conoscenza e comprensione possono essere conseguiti attraverso la partecipazione alle lezioni frontali, nonché alla visita al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, prevista alla fine del corso, accompagnate da esercitazioni nella lettura e nell’interpretazione dell’opera. La didattica frontale si avvale costantemente dell’uso di presentazioni in power point. Le attività pratiche prevedono analisi autoptiche di monumenti e reperti, nelle quali si passa dall’approccio descrittivo all’interpretazione e contestualizzazione dell’opera.

PROGRAMMA

Titolo del Corso: Introduzione all’Archeologia e storia dell’arte greca

6 CFU
1. Il periodo protogeometrico (X sec. a.C.): L’Eubea e Atene.
2. Il periodo geometrico (900-700 a.C.) e la nascita della polis: iconografia, ceramica e plastica.
3. Il periodo orientalizzante (VII sec. a.C.): la nascita del tempio greco, la scultura dedalica, la ceramica e la pittura policroma.
4. Il periodo arcaico (600-480 a.C): l’Acropoli di Atene, i santuari panellenici di Delfi e di Olimpia.
5. La generazione dopo le guerre persiane e il periodo severo (480-450 a.C.): il tempio di Zeus ad Olimpia e la grande statuaria in bronzo.
6. L’età di Pericle (450-430 a.C.): Fidia, il Partenone e i Propilei.
12 CFU
7. Gli altri progetti sull’Acropoli nella seconda metà del V sec. a.C.: il tempietto di Atena Nike e l’Eretteo.
8. Il IV secolo a.C., la crisi della polis e i prodromi dell’ellenismo: il Mausoleo di Alicarnasso.
9. I grandi scultori del IV sec. a.C.: Prassitele, Skopas, Leochares e Lisippo.
10. La pittura macedone e la tomba cosiddetta di Filippo.
11. Alessandro Magno e la �rivoluzione� dell’Ellenismo.
12. Pergamo: urbanistica e scultura (II sec. a.C.)

CONTENTS
Course title: Introduction to the Greek Archaeology and History of Art.
6 CFU
1. The Protogeometric period (the 10th century BC): Euboea and Athens.
2. The Geometric period (900-700 BC) and the birth of the city-state: iconography, pottery and plastic.
3. The Orientalizing period (the 7th century BC): the birth of the Greek temple, the Daedalic sculpture, the pottery and the polychrome painting.
4. The Archaic period (600-480 BC): the Acropolis of Athens, the panhellenic sanctuaries of Delphi and Olympia.
5. The generation after the Persian wars and the severe style (480-450 a.C.): the temple of Zeus in Olympia and the bronze sculpture.
6. The age of Pericles (450-430 BC): Pheidias, the Parthenon and the Propylaia.

12 CFU
7. The other buildings on the Acropolis in the second half of the 5th century BC: the temple of Athena Nike and the Erechteum.
8. The 4th century BC, the crisis of the city-state and the forerunners of the Hellenism: the Mausoleum of Halicarnassus.
9. The main sculptors of the 4th century BC: Praxiteles, Skopas, Leochares and Lysippos.
10. The Macedonian painting and the so-called Philippos’ tomb.
11. Alexander the Great and the �revolution� of the Hellenism.
12. Pergamon: urbanism and sculpture (2nd century BC)
Workshop on Greek iconography on pottery and sculpture of the 8th-7th centuries BC.

TESTI DI RIFERIMENTO/BIBLIOGRAFIA

12 CFU
– E. Lippolis � G. Rocco, Archeologia greca. Cultura, società, politica e produzione, Bruno Mondadori Editore, Milano 2011.
– G. Bejor � M. Castoldi � C. Lambrugo, Arte greca, Milano 2013.
– M. D’Acunto, Il mondo del vaso Chigi. Pittura, guerra e società a Corinto alla metà del VII secolo a.C., Berlin � Boston 2013.
– B. Holtzmann, L’acropole d’Athènes. Monuments, cultes et histoire du sanctuaire d’Athéna Polias, Paris 2003 (pagine da concordare).
– L Beschi, �L’Atene periclea’, in R. Bianchi Bandinelli (a cura di), Storia e Civiltà dei Greci 4. La Grecia nell’età di Pericle: le arti figurative, Milano 1979, pp. 557-630.
– I. Baldassarre � A. Pontrandolfo � A. Rouveret, Pittura romana. Dall’ellenismo al tardo antico, Milano 2002, pp. 11-34.

6 CFU
– E. Lippolis � G. Rocco, Archeologia greca. Cultura, società, politica e produzione, Bruno Mondadori Editore, Milano 2011, pp. 3-285.

Archeologia greca. Cultura, società, politica e produzione. Ediz. MyLab. Con Contenuto digitale per accesso on line - Enzo Lippolis,Giorgio Rocco - copertina

– G. Bejor � M. Castoldi � C. Lambrugo, Arte greca, Milano 2013.



– B. Holtzmann, L’acropole d’Athènes. Monuments, cultes et histoire du sanctuaire d’Athéna Polias, Paris 2003 (pagine da concordare).



– L Beschi, �L’Atene periclea’, in R. Bianchi Bandinelli (a cura di), Storia e Civiltà dei Greci 4. La Grecia nell’età di Pericle: le arti figurative, Milano 1979, pp. 557-630.



MODALITÀ DI ACCERTAMENTO DEL PROFITTO
L’esame si svolge in forma orale, in lingua italiana o eventualmente per gli studenti Erasmus, su richiesta, in Inglese, Francese o Greco moderno. Criteri di valutazione: La valutazione finale, espressa in trentesimi, è volta ad accertare l’acquisizione delle giuste conoscenze e competenze, sia metodologiche che specifiche, nell’archeologia e nella storia dell’arte greca, con un approccio costante al contesto storico e culturale e alle forme di espressione monumentale, iconografica e stilistica. I criteri di valutazione, con cui verrà effettuata la verifica delle conoscenze e delle abilità acquisite, sono: completezza d’informazione, coerenza, correttezza e fluidità della lingua, uso corretto della terminologia archeologica e storico-artistica, contestualizzazione storica e culturale, capacità di applicazione delle conoscenze acquisite.


Categorie:Y03.02.02- II Anno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

LINGUE STORIA CIVILTA' / LANGUAGES HISTORY CIVILIZATION

LINGUISTICA STORICA E COMPARATA / HISTORICAL AND COMPARATIVE LINGUISTICS

TEATRO (E NON SOLO) - THEATRE (AND NOT ONLY)

Testi, soggetti e ricerche di Antonio De Lisa - Texts, Subjects and Researches by Antonio De Lisa

TIAMAT

ARTE ARCHEOLOGIA ANTROPOLOGIA // ART ARCHAEOLOGY ANTHROPOLOGY

ORIENTALIA

ARTE E ARCHEOLOGIA / ART AND ARCHEOLOGY

NUOVA STORIA VISUALE - NEW VISUAL HISTORY

CULTURE VISIVE, SIMBOLICHE E MATERIALI - VISUAL, SYMBOLIC AND MATERIAL CULTURES

ESTETICA ORGANICA- PER UNA TEORIA DELLE ARTI

ORGANIC AESTHETICS - FOR A THEORY OF THE ARTS

LOST ORPHEUS ENSEMBLE

Da Sonus a Lost Orpheus: Storia, Musiche, Concerti - History, Music, Concerts

Il Nautilus

Viaggio nella blogosfera della V As del Galilei di Potenza

SONUS LIVE

Sonus Online Music Journal

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

ANTONIO DE LISA OFFICIAL SITE

Arte Teatro Musica Poesia - Art Theatre Music Poetry - Art Théâtre Musique Poésie

IN POESIA - IN POETRY - EN POESIE

IN POETRY - PHENOMENOLOGY OF LITERATURE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: