Controffensiva dello Stato contro la camorra nel napoletano- Perquisizioni a tappeto e arresti

pistola

Arrestato il boss della camorra Notturno nel suo sgabuzzino blindato a Scampia

Arrestato  in pigiama lunedì 17 dicembre il boss della camorra Raffaele Notturno, 38enne reggente dell’omonima famiglia scissionista di Scampia a Napoli, messo in manette dai carabinieri della Compagnia Stella durante un blitz scattato alle 11 nel lotto TB. Una zona della città storicamente sotto l’influenza criminale del clan composto anche dalle famiglie Abete, Abbinante e Aprea. I carabinieri, dopo aver superato un cancello di ferro, hanno bussato alla porta della sua abitazione al sesto piano dell’edificio: ad aprire è stata la moglie, che ai militari ha detto di non sapere dove fosse il marito. Soprattutto perchè i rapporti tra loro erano bruscamente interrotti dopo un litigio. Il latitante, però, era nascosto in un mini appartamento accanto, fatto appositamente realizzare sullo stesso pianerottolo aggiungendo, allo sgabuzzino di sua pertinenza, una stanza e mezza sottratte all’abitazione vicina, in cui vive un anziano. Quando i carabinieri si sono accorti che la porta dello sgabuzzino era blindata hanno deciso di forzarla con le smerigliatrici ma non hanno fatto in tempo ad iniziare i lavori: Raffaele Notturno ha capito che ormai non c’era piu’ niente da fare e ha aperto l’uscio presentandosi in pigiama ai carabinieri guidati dal capitano Orlando Narducci che lo hanno arrestato.

Operazione “Alto impatto”

Operazione «Alto Impatto» della polizia a Scampia dove i poliziotti hanno eseguito 42 perquisizioni e scoperto una centrale per il confezionamento della droga: sequestrate attrezzature, circa 70 grammi di eroina purissima, dosi già pronte per lo spaccio del peso complessivo di circa 12 grammi e delle confezioni di psicofarmaci.

Le operazioni della polizia si sono concentrate nel comparto «H», dove sono stati abbattuti cancelli realizzati per impedire l’accesso ai pianerottoli e agli spazi condominiali.

Rimossi e sequestrati anche diversi impianti di videosorveglianza.

La centrale della droga è stata scoperta nelle cosiddette Case Celesti di Via Limitone di Arzano. All’interno c’erano attrezzature per la divisione, taglio e confezionamento della sostanza stupefacente tra cui anche comprese maschere antigas.

In casa vi era un residuo di eroina purissima per un peso di circa 70 grammi e dosi già confezionate per un peso di 12 grammi, oltre che delle confezioni di psicofarmaci. L’abitazione è stata sequestrata e sono state avviate indagini per capire da chi è stata utilizzata.

Gli agenti infatti hanno arrestato anche il proprietario di un garage di via Etna al cui interno avevano sequestrato una pistola modificata e 500 dosi di droga. Si tratta di Pietro Barbato di 34 anni. La polizia sta eseguendo anche posti di blocco e controlli in garage e box della zona. Oltre cento agenti impiegati in questa operazione, in una zona dove e’ in atto da mesi una guerra tra il clan degli scissionisti e la cosca dei girati.

Operazione “Fulcro” contro il riciclaggio nella zona vesuviana

Un’operazione contro il riciclaggio di denaro della camorra è scattata all’alba di martedì 18 dicembre in tutta Italia. Centinaia di agenti della Dia, stanno eseguendo decine di provvedimenti cautelari in carcere emessi dal GIP di Napoli su richiesta della DDA del capoluogo campano. L’operazione si chiama “Fulcro”. Nel mirino il clan Fabbrocino, attivo nella zona vesuviana, che con questa indagine della Direzione distrettuale antimafia viene duramente colpito. L’inchiesta prende in considerazione episodi di usura ed estorsione, ma anche infiltrazione del clan negli appalti pubblici, soprattutto nella gestione dello smaltimento rifiuti, e tocca il cuore economico della cosca, il riciclaggio nel nord Italia dei guadagni con le attività illecite.



Categorie:A08- Cronaca giudiziaria

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

SCIENZA E CULTURA - SCIENCE AND CULTURE

Lo stato dell'arte tra storia e ricerche contemporanee - State of the art: history and contemporary research

Storia delle Maschere e del Teatro popolare - Masks and Popular Theatre

Museo virtuale delle maschere e del teatro popolare

ORIENTALIA [ORIENTE-OCCIDENTE]

Studi orientali - Études Orientales - Oriental Studies

NUOVA STORIA CULTURALE / NETWORK PHILOSOPHY

NUOVA STORIA CULTURALE / NEW CULTURAL HISTORY

TEATRO E RICERCA - THEATER AND RESEARCH

Sito di approfondimento e studio della Compagnia Lost Orpheus Teatro

LOST ORPHEUS ENSEMBLE

Modern Music Live BaND

Il Nautilus

Viaggio nella blogosfera della V As del Galilei di Potenza

Sonus- Materiali per la musica moderna e contemporanea

Aggiornamenti della Rivista "Sonus"- Updating Sonus Journal

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

Antonio De Lisa - Scritture / Writings

Teatro Musica Poesia / Theater Music Poetry

In Poesia - Filosofia delle poetiche e dei linguaggi

Blog Journal and Archive diretto da Antonio De Lisa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: