Primarie centrosinistra: Meloni osserva, Berlusconi dichiara, Grillo aggredisce

Il giorno dopo le Primarie del Centrosinistra è il momento delle riflessioni e dei commenti. Ma la complessità della materia impone un’articolazione dettagliata. Cominciamo con gli avversari diretti del Centrosinistra.

Meloni osserva

Giorgia Meloni ha fatto visita nel seggio romano di via dei Giubbonari dove ha chiesto di poter assistere alle procedure per capire come sono state organizzate in vista delle probabili primarie del Pdl (la prima volta a destra). Guido Crosetto, altro candidato alle primarie del Pdl, plaude la partecipazione: “Sciapò al centro-sinistra e ai suoi elettori”.

Berlusconi dichiara

“Il risultato era scontato. Ora si andrà al ballottaggio. Io tifo Renzi, ma vincerà Bersani”. Così Berlusconi, intervistato in tarda serata di ieri. Una mossa a sorpresa del Cavaliere che potrebbe depotenziare il sindaco di Firenze per le primarie di domenica prossima. Il rischio è quello di far apparire Renzi un uomo di destra e fargli perdere i voti a sinistra. L’eventuale vittoria di Bersani, infatti, permetterebbe a Berlusconi di avere di fronte il nemico di sempre – “i comunisti” – in modo da poter approcciare ad una campagna elettorale contro “la solita sinistra”.

Grillo aggredisce

“Le primarie dei folli sono un bromuro sociale, un calmante, servono a dare al popolo l’illusione di decidere, a pagamento (partecipare costa due euro), il premier che salverà l’Italia dal baratro. Chiunque diventi premier per una notte, conterà come un soldo bucato”, spiega Beppe Grillo sul suo blog. “È una democrazia che vive di effetti speciali, con le carte truccate dove il banco vince sempre e perdono immancabilmente i cittadini”. Ancora più duri i commenti dei “grillini”, sempre sul blog dell’ex comico genovese: “Riesce difficile credere che quattro milioni di coglioni sono andati a scegliere una comparsa che poi un presidente della repubblica eletto da un parlamento di designati obbligherà a riconfermare un Monti le cui politiche da liberista analfabeta ci hanno portato alla bancarotta. Il dato in parte è falso: hanno votato i vecchietti e quelli che devono il lavoro ai politici. Che è come dire che i voti del centrosinistra stanno tutti lì”.



Categorie:C04- Partiti e comunicazione politica

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

SCIENZA E CULTURA - SCIENCE AND CULTURE

Lo stato dell'arte tra storia e ricerche contemporanee - State of the art: history and contemporary research

ORIENTALIA

Studi orientali - Études Orientales - Oriental Studies

NUOVA STORIA CULTURALE / NETWORK PHILOSOPHY

NUOVA STORIA CULTURALE / NEW CULTURAL HISTORY

TEATRO E RICERCA - THEATRE AND RESEARCH

Sito della Compagnia Lost Orpheus Teatro

LOST ORPHEUS ENSEMBLE

Modern Music Live BaND

Il Nautilus

Viaggio nella blogosfera della V As del Galilei di Potenza

Sonus- Materiali per la musica moderna e contemporanea

Aggiornamenti della Rivista "Sonus"- Updating Sonus Journal

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

Antonio De Lisa - Scritture / Writings

Teatro Musica Poesia / Theater Music Poetry

In Poesia - Filosofia delle poetiche e dei linguaggi

Blog Journal and Archive diretto da Antonio De Lisa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: