Paese Basco- 21 ottobre elezioni anticipate: sinistra nazionalista favorita

Il 21 ottobre si terranno le elezioni anticipate del Paese Basco, indette il 21 agosto dal Presidente , il socialista Patxi Lopéz. Lopéz è stato eletto nel 2009 grazie ad un’inedita alleanza “españolista” tra PSE-PSOE e PP che estromise dal governo il partito di raccolta del nazionalismo moderato basco, il Pnv, che governava fin dall’inizio della democrazia. La ragione delle elezioni anticipate è dovuta al ritiro dell’appoggio dei Popolari al governo socialista, avvenuto il 7 maggio 2012 in seguito alle critiche del Presidente del governo basco ai tagli del governo popolare a Madrid. In altre parole dopo 3 mesi di governo di minoranza e dopo aver assicurato la stabilità dei conti pubblici con un finanziamento del BEI, Lopéz ha deciso di sottoporsi all’esame elettorale con sei mesi d’anticipo sulla scadenza naturale, evitando di galleggiare senza maggioranza parlamentare.

País Vasco, Cataluña e Galicia,  le tre Comunità Autonome piú indipendentiste del Regno,  votano praticamente insieme il rinnovo dei propri Parlamenti regionali.

I due elementi che stanno influenzando la campagna elettorale nel Paese Basco, iniziata il 5 ottobre, sono da un lato la crisi economica, date le conseguenze nefaste avute anche nella ricca regione del nord e dall’altro il tema dell’indipendenza, politica ed economica. I temi sono fortemente intrecciati dato che la crisi economica viene in parte imputata alle scelte di Madrid (dei socialisti o dei popolari che siano) e questo ha prodotto, nel tempo, un aumento del sentimento indipendentista, da leggersi come volontà di maggiore autonomia per alcuni, di vera e propria indipendenza politica per altri.

E’ da considerare, inoltre, la cessazione definitiva delle ostilità da parte di ETA avvenuta il 20 ottobre 2011 (un anno prima il giorno delle elezioni, e non è una coincidenza ma una scelta del leader socialista) che ha aperto uno spazio politico considerevole alla sinistra nazionalista (abertzale) che per la prima volta si presenta unita e compatta. La coalizione di forze politiche della sinistra nazionalista, infatti, è data in tutti i sondaggi sopra il 25% dei voti ed i 20 seggi (su 75).

10 ottobre 2012



Categorie:E10- Europa meridionale

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

SCIENZA E CULTURA - SCIENCE AND CULTURE

Lo stato dell'arte tra storia e ricerche contemporanee - State of the art: history and contemporary research

Antropologia del Teatro e della Musica - Theatre and Music Anthropology

Museo virtuale delle maschere e del teatro popolare

ORIENTALIA

Studi orientali - Études Orientales - Oriental Studies

NUOVA STORIA CULTURALE / NETWORK PHILOSOPHY

NUOVA STORIA CULTURALE / NEW CULTURAL HISTORY

TEATRO E RICERCA - THEATER AND RESEARCH

Sito di approfondimento e studio della Compagnia Lost Orpheus Teatro

LOST ORPHEUS ENSEMBLE

Modern Music Live BaND

Il Nautilus

Viaggio nella blogosfera della V As del Galilei di Potenza

Sonus- Materiali per la musica moderna e contemporanea

Aggiornamenti della Rivista "Sonus"- Updating Sonus Journal

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

Antonio De Lisa - Scritture / Writings

Teatro Musica Poesia / Theater Music Poetry

In Poesia - Filosofia delle poetiche e dei linguaggi

Blog Journal and Archive diretto da Antonio De Lisa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: