Chi scende in campo per il Monti bis: Luca Cordero di Montezemolo, ma con “Italiafutura”, non in prima persona

Luca Cordero di Montezemolo l’aveva anticipato sulle colonne del Corriere della Sera nel maggio scorso: “Il nostro Paese vive davvero un momento drammatico. Una situazione che impone a tutti di lavorare per la chiarezza e di non aggiungere fattori di confusione o destabilizzazione. (…) Italiafutura non è un partito, bensì un’associazione che interviene nel dibattito politico con analisi e proposte. Dare spazio e diritto di tribuna a idee e persone nuove: questo è dal primo giorno e ancora oggi il nostro obiettivo e il cuore della nostra attività”.

Ora quest’associazione ha un obiettivo: il Monti bis. “È necessario costruire una grande forza popolare, riformatrice e liberale, con l’obiettivo di dare consenso elettorale al percorso avviato da Monti”. È quanto afferma un’intervista al Corriere della Sera, il presidente di Italiafutura, che “s’impegnerà personalmente perchè questo progetto abbia successo, senza rivendicare alcun ruolo o leadership”.  “Il problema italiano è cambiare, non comandare. Cambiare un sistema, non qualcuno”.

Il fondatore di Italiafutura giudica necessario “che il Paese prenda atto della disponibilità del premier a continuare il suo lavoro”. E oltre a Monti, “occorre mettere in campo una politica diversa da quelle del passato che ci hanno portato sin qui, in una posizione desolante che l’Italia non merita”.
“Spingerò l’associazione – dice Cordero di Montezemolo – a dare una mano alla prospettiva di un Monti bis con uomini e donne nuovi. Con idee nuove. Per far nascere una nuova politica”. Perchè ormai lo spettacolo che sta dando la politica è passato “dal cinepanettone all’horror di serie B”.
Per questo la prossima legislatura, che deve avere come “grande tema la crescita” (tema dal quale “dall’attuale governo sono venute le maggiori delusioni”), non può che essere “costituente, è impossibile pensare di tornare alla conflittualità permanente della Seconda Repubblica”.
Il presidente della Ferrari non nasconde di voler coinvolgere  pezzi del Pdl e del Pd nel suo progetto, ma senza alleanze, solo un “dialogo con le persone responsabili”, perchè occorre “dare finalmente un approdo agli elettori liberali, democratici e riformisti” che non si riconoscono nei due principali partiti e non possono essere “condannati a disperdere i loro voto in piccoli partiti” ma in un “grande soggetto che abbia l’ambizione di essere il primo partito”.
Cordero di Montezemolo dichiara un’aperta simpatia per Renzi, giudicandolo “un fatto nuovo, una bella dimostrazione di democrazia”. E non risparmia punzecchiature  all’Udc, “non ho nessun pregiudizio ma non credo basti cambiare la cornice o il simbolo, o reclutare due o tre figure della società civile, per realizzare operazioni di vero rinnovamento”. Se invece non si pensa a “una Udc 2.0”, un “remake dello stesso film” ma a”contenuti, idee e rinnovamento vero della classe dirigente allora vale assolutamente la pena aprire un dialogo, senza tatticismi” perchè “il tempo in cui si poteva essere per il rigore a Roma e per gli sprechi in Sicilia è finito”.

Insomma, il presidente della Ferrari non poteva essere più esplicito. Ora tocca alla politica dare una risposta.



Categorie:C04- Partiti e comunicazione politica

Tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

SCIENZA E CULTURA - SCIENCE AND CULTURE

Lo stato dell'arte tra storia e ricerche contemporanee - State of the art: history and contemporary research

Storia delle Maschere e del Teatro popolare - Masks and Popular Theatre

Museo virtuale delle maschere e del teatro popolare

ORIENTALIA [ORIENTE-OCCIDENTE]

Studi orientali - Études Orientales - Oriental Studies

NUOVA STORIA CULTURALE / NETWORK PHILOSOPHY

NUOVA STORIA CULTURALE / NEW CULTURAL HISTORY

TEATRO E RICERCA - THEATER AND RESEARCH

Sito di approfondimento e studio della Compagnia Lost Orpheus Teatro

LOST ORPHEUS ENSEMBLE

Modern Music Live BaND

Il Nautilus

Viaggio nella blogosfera della V As del Galilei di Potenza

Sonus- Materiali per la musica moderna e contemporanea

Aggiornamenti della Rivista "Sonus"- Updating Sonus Journal

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

Antonio De Lisa - Scritture / Writings

Teatro Musica Poesia / Theater Music Poetry

In Poesia - Filosofia delle poetiche e dei linguaggi

Blog Journal and Archive diretto da Antonio De Lisa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: