Il nuovo scenario mondiale nell’Assemblea generale ONU 2012

Lo scorso anno l’intervento in Libia, quest’anno lo stallo in Siria. Basta questo semplice dato di fatto a dimostrare come il clima internazionale intorno all’Assemblea generale delle Nazioni Unite sia cambiato. La speranza dettata dalla primavera araba e il consenso in sede internazionale hanno lasciato spazio ai contrasti e all’incapacità di trovare un accordo.

La 67esima assemblea generale delle Nazioni Unite, a cui parteciperanno 165 delegazioni – di cui 120 guidate da capi di Stato o di governo – si aprirà ufficialmente domani. A tre anni dall’ultima partecipazione – quella di Silvio Berlusconi – tornerà a New York anche il presidente del Consiglio italiano: l’intervento di Mario Monti, che arriverà in città lunedì pomeriggio, è in programma mercoledì 25, intorno alle 13.15.

Politica, economia, diritti umani: su queste tre ampie aree tematiche saranno incentrati i dibattiti e gli incontri bilaterali. La situazione nel mondo arabo sarà naturalmente al centro delle discussioni, con una particolare attenzione riservata alla Siria, mentre quest’anno il processo di pace tra israeliani e palestinesi non sarà oggetto di una specifica riunione .

In primo piano, la situazione nel Sahel, la Somalia – a pochi giorni dalla fine del cosiddetto periodo transitorio – e il Sudan, per quanto riguarda l’Africa. Il ‘processo di Istanbul’ – l’iniziativa per migliorare le condizioni di sicurezza nella regione centrale del continente, a partire dall’Afghanistan – per l’Asia. Spazio anche – come tutti gli anni – alla riforma del Consiglio di Sicurezza, di cui si discuterà nel gruppo ‘Uniting for Consensus’, presieduto dall’Italia. L’obiettivo sarà quello di superare lo stallo nei negoziati, esistenti da ormai quasi venti anni.

Per quanto riguarda i temi economico-sociali, l’evento di maggiore visibilità sarà la riunione ministeriale speciale dell’Ecosoc (Economic and Social Council), in programma lunedì 24 settembre, in cui – dopo il vertice di Rio – si discuterà di sviluppo sostenibile. Un altro tema sarà quello dell’istruzione, con tre obiettivi al centro dell’agenda: garantirne l’accesso a ogni bambino, innalzarne il livello qualitativo e promuovere una nuova consapevolezza di appartenenza a una comunità (cittadinanza globale).

Per quanto riguarda i diritti umani, ci sarà, come ogni anno, la campagna per la moratoria delle esecuzioni capitali con l’obiettivo dell’abolizione della pena di morte; poi, si discuterà di libertà religiosa, diritti delle donne e dei bambini.

24 settembre 2012

TMnews



Categorie:C05- ONU e Organismi legali internazionali

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

SCIENZA E CULTURA - SCIENCE AND CULTURE

Lo stato dell'arte tra storia e ricerche contemporanee - State of the art: history and contemporary research

ORIENTALIA

Studi orientali - Études Orientales - Oriental Studies

NUOVA STORIA CULTURALE / NETWORK PHILOSOPHY

NUOVA STORIA CULTURALE / NEW CULTURAL HISTORY

TEATRO E RICERCA - THEATRE AND RESEARCH

Sito della Compagnia Lost Orpheus Teatro

LOST ORPHEUS ENSEMBLE

Modern Music Live BaND

Il Nautilus

Viaggio nella blogosfera della V As del Galilei di Potenza

Sonus- Materiali per la musica moderna e contemporanea

Aggiornamenti della Rivista "Sonus"- Updating Sonus Journal

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

Antonio De Lisa - Scritture / Writings

Teatro Musica Poesia / Theater Music Poetry

In Poesia - Filosofia delle poetiche e dei linguaggi

Blog Journal and Archive diretto da Antonio De Lisa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: